Non troppi anni fa per fare 10 cose avevamo bisogno di 10 strumenti diversi: oggi la realtà è molto diversa. Gli smartphone riuniscono in un unico dispositivo mille applicazioni che ci permettono di fare calcoli, orientarsi nello spazio, scattare fotografie e una miriade di altre azioni. Nonostante ogni giorno per tutto il giorno ce lo abbiamo a pochi centimetri di distanza, non lo conosciamo ancora così bene. Ecco 10 trucchi che non sapevi del tuo cellulare.
1. Schermata di blocco intelligente
Immaginate di smarrire il vostro smartphone: probabilmente, come molte persone, avrete impostato un codice di sblocco numerico o grafico. La persona che lo ritroverà, nel caso abbia intenzione di restituirlo al proprietario, non potrà accedere alla rubrica per chiamare un numero fidato e avvisare del ritrovamento, e si ritroverà nelle mani un dispositivo inutilizzabile che consegnerà alle forze dell’ordine, allungando così la procedura per la restituzione.
Invece del codice di sblocco è più intelligente impostare come schermata un messaggio che indica un numero da chiamare in caso di smarrimento. Questa funzionalità è a disposizione sulle più moderne versioni di Android. Per attivarla basta andare su Impostazioni, Schermata di blocco, Sicurezza e compilare i campi richiesti.
2. Risparmia la memoria
Prima o poi la memoria del vostro smartphone si riempirà: certo si può risolvere con una memory card di maggiore capienza, usando strumenti di archiviazione cloud come Dropbox, trasferire tutto su un PC, ma c’è anche un’altra possibilità. Semplicemente caricate tutto sull’applicazione Telegram Messenger.
Telegram è un’app che consente di inviare file e messaggi anche a se stessi. La si può usare quindi come promemoria o come spazio di archiviazione. Iniziatela ad usare, vi cambierà la vita!
3. Usare lo smartphone come telecamera
Se avete uno smartphone che non usate più, potete impiegarlo come una telecamera di sicurezza per la vostra casa. Ci sono alcune app che hanno un sensore di movimento e che attivano la fotocamera quando la presenza di qualcuno viene rilevata. Vi verranno inviate delle foto in tempo reale.
Potete usare lo smartphone anche per controllare il vostro bambino a distanza mentre dorme: alcune app sono sensibili esclusivamente a determinati suoni. Tuttavia rimane sempre raccomandabile usare dispositivi specifici!
4. Telecamera per auto
Potete usare il vostro smartphone anche come telecamera per auto. Quello che dovete fare è prima di  tutto posizionare il dispositivo sul cruscotto in maniera sicura e in modo che abbia una buona visuale sulla strada. Dopodiché vi potete servire di alcune app apposite che trasformano lo smartphone in dash cam.
L’uso delle dash cam è utile in caso di incidenti, per fornire testimonianze della dinamica del fatto o per registrare altri eventi che avvengono nei pressi delle carreggiate. Usare una dash cam specifica è sempre la migliore scelta, ma in alcuni casi, come quando si affitta una macchina su cui non è presente, è preferibile usare lo smartphone.
5. Accesso ad un menu magico
Se siete dei veri “smanettoni” vorrete accedere alle opzioni avanzate e non limitarvi a quelle a cui possono accedere tutti gli utenti. Per entrare più approfonditamente nelle funzionalità del dispositivo seguite il percorso Impostazioni, Info dispositivo e cliccate 7 volte su “Numero Modello”. Benvenuti! Ora potete modificare le impostazioni del vostro smartphone in maniera avanzata!
6. Luce UV
La luce UV è molto utile ad esempio per identificare l’autenticità delle banconote. Potete trasformare il vostro smartphone in una sorgente di luce UV in modo molto semplice: incollate in corrispondenza della luce flash del nastro adesivo trasparente e coloratelo con un pennarello blu indelebile. Incollate di nuovo del nastro adesivo e coloratelo di blu: ripetete quest’ultimo passaggio ancora una volta ed avrete la vostra lampada UV!
7. Livella
Gli smartphone sono dotati di un accelerometro e di un sensore angolare di velocità, che servono per determinare la posizione e l’inclinazione dello smartphone nello spazio (ad esempio per stabilire il corretto orientamento dello schermo nel caso in cui abbiate attivato la rotazione automatica). Questi due elementi sono in grado anche di far funzionare una livella se installata nel dispositivo. Esistono specifiche app per Android e iPhone che vi permetteranno di utilizzare un utile strumento durante le vostre costruzioni o semplicemente per una verifica.
8. Statistiche di uso
Vi hanno mai detto che siete dei dipendenti dello smartphone? È ora di verificarlo davvero guardando le statistiche di utilizzo visibili sul dispositivo stesso. Andando su Impostazioni, Batteria, potrete visualizzare in che modo la batteria si è consumata negli ultimi 7 giorni o nelle ultime 24 ore. Se alle prime posizioni trovate applicazioni social o giochi… Beh forse chi ve lo dice non ha tutti i torti! Il percorso precedente è valido solo per iPhone: chi ha un dispositivo Android deve installare un’app aggiuntiva, tipo Instant.
9. Visualizzazione dello schermo in bianco e nero.
Se volete risparmiare la batteria, e salvaguardare la vostra vista, quando leggete articoli o lunghi testi sullo smartphone impostate la colorazione bianca e nera dello schermo. Per farlo dovrete prima accedere al menu per esperti (vedi punto 5) e poi selezionare “Simula anomalia”. Il vostro smartphone funzionerà così in B/N.
10. Una sicurezza in caso di furto.
Se non volete rinunciare alla vostra privacy potete scaricare applicazioni come Cerberus: in caso di furto e/o smarrimento è possibile bloccare lo smartphone, cancellare tutti i dati, attivare la fotocamera o il microfono, agendo via GPS. Applicazioni simili sono anche in grado di emettere un acuto suono di riconoscimento per attirare l’attenzione sul furbetto.